Nel corso del 2018, nell'ambito delle attività previste dalla Convenzione INGV-DPC all. B2 Ob.1 TASK A, abbiamo sviluppato uno strumento informatico accessibile via web che consente il confronto visuale degli effetti di due terremoti diversi, oppure dei dati di due studi differenti per uno stesso terremoto.

Il confronto avviene su base geografica, e può riguardare dati sia provenienti solo dal CFTI (che sono mostrati completi di sintesi degli effetti per ogni singola località), ad esempio per paragonare gli effetti di due terremoti avvenuti in aree adiacenti, sia provenienti da altre banche dati (es. ASMI, DBMI, Hai sentito il terremoto?). In questo secondo caso l'utente dovrà preventivamente scaricare dalla banca dati di interesse il file contenente i dati che intende analizzare. È inoltre possibile utilizzare un proprio set di dati formattato in uno dei tre formati consentiti.

Lo strumento di confronto è pubblicamente disponibile a questo link: http://storing.ingv.it/cfti/cftilab/cfr/.

cfrInterfaccia web dello strumento di confronto. A sinistra il terremoto del 23 novembre 1980, a destra quello del 23 luglio del 1930.

 

sfondo logout